ESAMI DI PROFITTO

ACCESSO AREA RISERVATA

BACHECA APPELLI

CALENDARIO e MODALITA’  D’ESAME: CdS di CTF MESE DI SETTEMBRE 2020
CALENDARIO e MODALITA’ D’ESAME: CdS di  FARMACIA MESE DI SETTEMBRE 2020

PROVE IN ITINERE

* Tutti i moduli/insegnamenti dei corsi di laurea quinquennale a ciclo unico in Farmacia e CTF regolati dall’ordinamento DM 270/04 possono prevedere prove in itinere;

* Le prove in itinere possono concorrere alla valutazione finale dei moduli/insegnamenti.

* Tutti gli studenti iscritti all’anno di corso nel quale è previsto un modulo/insegnamento sono tenuti a frequentarne le lezioni e sono ammessi alle relative prove in itinere, ove previste, solo previo superamento dei vincoli di propedeuticità previsti per le prove finali.

* Il diritto di sostenere le verifiche in itinere relative a qualsivoglia modulo/insegnamento che le preveda è garantito una sola volta.

REGISTRAZIONE ESAMI DI PROFITTO
·        Lo studente, dalla data di pubblicazione degli esiti dell’esame, avrà 7 giorni di tempo per comunicare al docente il rifiuto della votazione conseguita. Trascorso detto termine, il voto sarà da considerarsi a tutti gli effetti accettato e il docente sarà tenuto ad effettuare la registrazione digitale dell’esame (idealmente l’ottavo giorno dalla pubblicazione dei risultati o, se ciò risultasse per qualunque motivo impossibile, non appena possibile).
·        Lo studente, da parte sua, sarà tenuto a far effettuare la registrazione dell’esame sul proprio libretto universitario entro la sessione successiva a quella nella quale l’esame è stato superato. Allo scopo, lo studente si recherà personalmente presso il docente durante gli orari di ricevimento o in corrispondenza delle date di appelli ufficiali di esame e il docente, seduta stante, procederà alla trascrizione sul libretto universitario della registrazione digitale già effettuata. La data della registrazione sul libretto deve essere la medesima di quella della registrazione digitale.
·        Per nessun motivo potrà essere richiesto agli studenti di depositare i propri libretti universitari in contenitori che il docente provvederà successivamente a ritirare e quindi a riposizionare dopo aver effettuato la trascrizione degli esami registrati: il libretto universitario costituisce documento personale dello studente e, come tale, deve essere permanentemente nella sua disponibilità.